er cuppolone quarche cosa se ruspa (2)

Quando lo stolto grida alla luna

Chiunque osi sfidare la potente organizzazione vaticana, è un guerrigliero o un terrorista, da cui prendere le distanze, smargiassi ostentando disprezzo. Chiunque osi testimoniare contro di essa è in mala fede e sempre muove accuse infamanti. La forza dello stato vaticano ha radici nel mondo del feudo politico italiano, nel giro di curiati di cui molti latifondisti della politica si avvalgono per esserne protetti. La Chiesa di Roma si fa artefice e garante di un vero e proprio ordine sociale non alternativo ma sistemico del Governo nazionale e delle sue tentacolari diramazioni locali. Qui, in Italia, è tutto un correre dietro alle sottane dei vescovi, perché diano la loro benedizione alle nostre ambizioni particulari. 

Endemica è la missione degli alti prelati. Assicurare protezione e fiducia ai suoi affiliati. Che tutti gli altri mai abbiano garantito alcunché da altra istituzione. Qui, in Italia, solo la tradizione vaticana ha una sua legittimità costituzionale, cristallizzando in forme archetipiche ogni negozio giuridico.

Qui, in Italia, è tutto un gridare alla fine della civiltà ogni volta che il principio di laicità tenta di legittimarne nuovi istituti. 

Cosa sarà del nostro paese fra vent’anni, quando morte saranno tutte le vecchie baldracche cardinalizie? Chi avrà tutelato i milioni di infedeli senza diritto di cittadinanza?

to be continued…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Crimen Sollicitationis. Contrassegna il permalink.

3 risposte a er cuppolone quarche cosa se ruspa (2)

  1. Vaticano boy ha detto:

    san santoro salvaci tu!

  2. Giuseppe Iannozzi ha detto:

    La Chiesa, da quando è stato gettato il primo mattone ed eletto il primo cardinale, ha imposto la sua di “legge” sugli uomini, sul popolo, su Re e Imperatori. Il Cattolicesimo è oggi la religione più viva, seconda solo all’Islam. Se qualche cosa cambierà nella Chiesa non sarà oggi, né domani: ci vorranno dei secoli. La Chiesa ha ancora tra i suoi nemici il Nolano, non c’è giorno che non continui a portarlo al rogo in Campo dei Fiori, figurati dunque a che punto di arretratezza mentale e spirituale è la chiesa di oggi. Non illudiamoci dunque che messo a nudo uno scandalo la Chiesa sprofondi o si batta in pectore per un mea culpa.

    Cari abbracci

    Beppe

  3. alessandromorgillo ha detto:

    Intanto nella vicina Francia il governo ha deciso di abbattere tutte le chiese disabitate che non abbiano valore artistico. Veder collassare un tempio su se stesso non ha prezzo. Voglio essere lì di persona. Almeno una volta. Sarà come rinascere.
    Le democrazie pluraliste attentano ai privilegia clericorum. Nel resto d’Europa la chiesa cattolica, come tutte le altre, vive dei suoi seguaci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...