Il fumo uccide

Marlene Dietrich più che una donna il suo spettro

XY. No. Non sono melanconico. Sono solo vivo. Le vacche ammassate intuiscono il loro macello eppure non hanno consapevolezza di essere ancora vive. Sentono l’odore del sangue che sgorga dalle altrui carcasse mai percependo il loro stesso respiro.

XX. Sei sicuro di quello che dici?
XY. No. Però taci. Voglio solo sentire il tuo respiro.
XX. Che angoscia. Mi fai venire l’ansia.
XY. Di respirare?
XX. No. Di essere ancora viva.
XY. Promettimi che ti estinguerai. Le vacche muoiono. E tu non sei una vacca.

XX. Tutto questo per dirmi che non vuoi avere figli?
XY. Figli? Non ci ho mai pensato. Però… Figliocci no. Non sono nato per fare il padrino.

XX. Passami una sigaretta.
XY. Sì, ma non guardarmi come una morta che respira.
XX. Cammino anche. Voglio che mi scopi. Adesso.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Partenze. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il fumo uccide

  1. Carla ha detto:

    hai da accendere?

  2. Carla ha detto:

    vuoi…?

  3. Carla ha detto:

    è bellissima,
    sei d’accordo?

  4. Ale ha detto:

    hai detto qualcosa…?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...